Come combattere la depressione

bravacartomante, cartomanteroxelle,depressione, futuro, divinazione, negatività, solitudineLa depressione è una perdita di energie vitali, e ci rende apatici, impotenti e privi di interessi.

Perdiamo la fiducia in noi stessi, e il futuro ci appare sempre nero e privo di speranze.

Ma non sempre dobbiamo interpretarla come un segnale negativo. Spesso che ci indica che è giunto il momento di modificare qualche aspetto della nostra esistenza.

La cosa peggiore è quella di abbandonarsi allo sconforto, come se ci trovassimo di fronte ad un male incurabile.

La depressione ci porta ad essere eccessivamente razionali, e a dimenticare la spensieratezza e la spontaneità. Il futuro deve essere sempre tenuto sotto controllo, come se l’essere ossessivamente vigili potesse in qualche modo influire sugli eventi.

E’ vero che la razionalità è indispensabile, ma bisogna anche imparare l’arte di lasciarsi andare, se non vogliamo rimanere intrappolati in un continuo rimuginare di pensieri pessimisti.

Se poi qualche progetto non va in porto, ciò non vuol dire che dobbiamo svalutarci come individui.

La tristezza frena l’immaginazione e rallenta le idee. Per questo è un esercizio utile, il cercare di tornare con la mente ai momenti belli e appaganti che abbiamo vissuto, e tentare di riprovare quelle sensazioni che ci hanno resi sereni.

I lamenti servono soltanto ad isolarci dagli altri, e a renderci sempre più soli.

Alla fine noi ci affezioniamo all’immagine che ci siamo ritagliati addosso, fino a provarne un sottile piacere.

Il risultato è che a forza di pensare in modo negativo, gli eventi finiscono con l’essere condizionati dalla nostra visione nera della vita.

La pigrizia mentale diventa a lungo andare solitudine e convinzione che in fondo tutto andrà sempre storto.

Per vincere la tristezza è necessario riprendere in mano il proprio destino, senza accettare consigli dagli altri, e senza dipendere da nessuno.

Se davvero le cose non vanno per il verso giusto, allora bisogna che incominci a chiederti che cosa hai fatto tu per arrivare a questi risultati. Non è sempre colpa del destino avverso.

L’impegno personale e l’autodeterminazione, combattono la negatività.

La depressione è una mancanza di concretezza, che predilige solo il pensare, dimenticandosi che è molto più importante il fare.

Certamente è fondamentale accettare l’aiuto che ti viene dalle persone più vicine, senza opporre resistenza e senza prosciugarli di energie.

Quando leggo le carte ad una persona depressa, cerco di fargli riflettere tutte queste cose, perché ritengo che i Tarocchi sono uno strumento filosofico di conoscenza.

Sono storia, pensiero, psicologia,interazione con l’universo e per questo vanno studiati sotto tanti punti di vista.

La divinazione è la naturale conseguenza del tuo impegno personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *