Il mio modo di interpretare le carte

Le carte dei Tarocchi, sono visibilmente delle icone, cioè delle immagini da custodire, nelle quali è racchiuso il sapere, la conoscenza delle cose, ma erano anticamente anche carte da gioco.

Essi sono dunque la sintesi di due mondi contrapposti, come si vede esaminando la struttura del mazzo. I ventidue Arcani Maggiori, rappresentano il mondo dell’intelletto, mentre gli Arcani Minori, ricalcano le tradizionali carte da gioco e simboleggiano la realtà materiale.

La loro diffusione è da una parte zingaresca e popolare, legata al mondo della magia, e dall’altra al mondo esoterico colto e raffinato.

Nella prima metà del Novecento Jung, studioso appassionato di alchimia, ha consentito che lo studio dei Tarocchi diventasse oggetto di studio in ambito psicoanalitico, come Archetipi dell’Inconscio Collettivo, avviando la nascita di una nuova sperimentazione, che ha consentito di spostare l’attenzione dal significato del simbolo, al suo effetto su di noi.

Da qui nasce un nuovo approccio intuitivo, che supera il limite dell’interpretazione, basata su significati fissi e prestabiliti.

A questo nuovo tipo di lettura si prestano in modo particolare i tarocchi di Marsiglia, usati molto spesso nella cartomanzia e che sono i miei prediletti.

Per la verità, la cartomanzia nasce come divinazione e di questo non si può non tener conto, perché ci troveremmo allora a rinnegare tutta la sua storia e le sue origini antiche .

Lo studio dei testi classici ha e deve avere un senso e un significato, perché se accettassimo la sola interpretazione intuitiva e olistica dei Tarocchi, ne perderemmo tutta l’essenza .

In questo caso dovremmo scegliere di essere psicologi e non cartomanti.

Il vero nocciolo della questione è capire di quale futuro stiamo parlando.

Per fare seriamente questo lavoro, non è necessario avere doti medianiche o paranormali, ma certo ritengo sia indispensabile avere una particolare sensibilità, senza la quale la sola lettura avrebbe poco significato e forse sarebbe anche condizionante.

Molte sono le persone che si chiedono se avranno un futuro economico florido, se avranno successo, se gli affari andranno bene, o ancora se si sposeranno presto, se riconquisteranno un amore perduto, e se la persona amata è veramente quella giusta.

Alla fine di ogni consulto c’è in ogni caso un responso. Ma la bravura del cartomante non è quella di centrare la risposta, per dare dimostrazione di sé, ma quella di portare la persona ad essere sereno, e cosciente delle sue scelte.